LUCE UV- A IN AZIONE

21 Aprile 2016
News
Domenicantonio Ielpo è nato vicino a Potenza e vive vicino a Milano, città che ama ma dalla quale spesso evade con la sua moto. Ha percorso migliaia di chilometri da solo o con amici che condividono la stessa passione per le due ruote: Sardegna, Croazia e prossimamente Corsica.   Ultimamente tuttavia non si sentiva più così sicuro quando è in sella alla sua moto. Domenico è affetto da cheratocono e da astigmatismo misto. La sua visione era sempre più offuscata anche il campo visivo risultava fortemente limitato lateralmente.

 

Domenico sa che il cheratocono è una patologia che inficia la qualità della visione e che tende a progredire, nella maggioranza dei casi. Ma ha deciso di arrestarne la progressione e di acquistare qualche decimo di capacità visiva grazie al trattamento di cross-linking corneale osmotico transepiteliale che rinfozerà la sua cornea con nuovi legami di collagene rendendola anche più trasparente e regolare.

 

Eccolo con il Dr. Pinelli al termine del trattamento, assolutamente indolore, che in pochi minuti attraverso l’azione combinata di luce ultravioletta (raggi UV-A) e ParaCel®, molecola a base di riboflavina messa a punto dal Dr.  Pinelli e commercializzata dalla multinazionale americana Avedro, ha migliorato la sua capacità visiva laterale.

 

Mi ero reso conto di piegare il capo lateralmente per poter mettere a fuoco con minor disagio le immagini nel mio campo visivo. Questa posizione non era voluta, e a fine giornata, soprattutto se ero uscito con la moto, mi causava non pochi fastidi”. L’atteggiamento posturale di Domenico, assolutamente inconsapevole e automatico, oltre a causare un disallineamento a livello cervicale e mandibolare gli creava infatti dolori al capo, alle spalle e al collo. “Il mio amico che ho portato con me nel giorno del trattamento, che mi conosce da una vita, si è già accorto che ora tengo la testa diritta”.

 

Nella foto Domenico è con la maglia rossa, in mezzo il Dr. Pinelli, a destra l’amico di Domenico.

 

Per ulteriori informazioni sulla tecnica utilizzata per Domenico vai al link del crosslinking corneale osmotico transepiteliale